Mutuo in presenza di donazione a Lecce - Mutui Casa | Asta | Giovani | Preventivi online

Vai ai contenuti
MUTUO IN PRESENZA DI DONAZIONE LECCE
Provenienze Donative e Mutuo a Lecce
Sono molto frequenti i casi in cui genitori o nonni vogliano donare un immobile a figli o nipoti anche a Lecce con una sorta di  “anticipazione dell'eredita'”
E' purtroppo poco noto che la circolazioni di immobili con provenienza donativa diretta comporta una serie di ostacoli di indubbia rilevanza.
In generale, infatti, disporre successivamente di un bene avente provenienza donativa, è un operazione tutt'altro che semplice, motivo per cui si intende prestare attenzione ai rischi connessi ad un eventuale atto di compravendita di un immobile con provenienza donativa, unitamente con alle soluzioni differenti con i rispettivi vantaggi e svantaggi
Mutuicasa.eu ti offre la possibilita' di ottenere un mutuo anche quando l'immobile risulta avere una provenienza donativa. Richiedi informazioni attraverso il nostro modulo contatti ed un nostro consulente sara' a tua disposizione per illustrarti le soluzioni più adatte.
Se da un lato trasferire un bene immobile derivante da donazione può essere sconveniente è per chi lo acquista, dall'altro l'operazione è sconveniente anche per la banca che dovrà concedere il mutuo.

Richiedi il tuo preventivo gratuito
e senza impegno a Lecce.
Stai per acquistare all'Asta? richiedi la pre delibera di un Mutuo
finanziamo fino al 95% dell'importo di aggiudicazione
Mutuo giovani
Finanziamento Consap fino al 100%

Mutuo in presenza di donazione Lecce - MutuiCasa.eu
Si pensi al caso in cui l'immobile viene prima donato ad un soggetto, il quale lo trasferira' ad un terzo. In tale ipotesi i leggittimari di colui che ha donato il bene in origine posso rivalersi anche nei confronti del soggetto terzo acquiente, estraneo nei rapporti familiari con il donante, ai fini di ottenere la sua restituzione, che sara' senza pesi o ipoteche eventualmente sorti nel frattempo, entro 20 anni dalla trascrizione dell'atto di donazione.
Tutto ciò è previsto dagli articoli 561 e 563 cc a tutela dei legittimari ai quali spetta per legge una porzione di eredita' (articoli 536 e seguenti del cc).Si osserva in tal modo il principio di intangibilita' della legittima, i legittimari sono protetti nei casi in cui siano stati esclusi totalemente dalla successione o qualora siano stati riservati meno rispetto a quanto realmente avrebbero dovuto ottener per legge e neanche il defunto può, mediante testamente o donazioni fatte in vita, ledere la quota di legettima, potendo solo egli disporre della quota disponibile( ossia la quota di patrimonio restante dopo aver soddisfatto i legittimari).

Ancora, la Banca nutre forti perplessita' dinnanzi a ad una richiesta di mutuo per acquisto di immobili con provenineza donativa, in quanto i legittimari potrebbero recuperare il bene trasferito a terzi libero da ipoteche, restando inefficaci quelle costituite con atto di mutuo.
Affinchè il legittimario leso possa ottenere la restituzione, anche da parte di terzi acquirenti, di quanto donato, prima, e trasferito, poi, occorrono dei presupposti. E' infatti opportuno che, ai sensi dell'art. 653 cc, che:
-entro 10 anni dalla morte del donante, sia stata proposta vittoriosamente e trascritta l'azione di riduzione.
-l'acquisto in favore di terzi del bene di provenienza donativa è contestabile solo entro 20 anni dalla trascrizione della donazione , termine sospeso in caso di atti stragiudiziali di opposiozine del coniuge o dei parenti in linea retta del donante;
-Il legittimario prima di ricorrere al terzo acquirente si sia rivolto invano al donatario;il terzo acquirente può liberarsi dall'obbligo di restituzione versando la somma equivalente.
Occorre tuttavia valutare la singola fattispecie in quanto non ogni caso è analogo e comporta la medesima percentuale di rischio. Bisogna porsi i seguenti interrogativi, caso per caso:
-Il donate è ancora in vita o sia deceduto nei 10 anni o da più di 10 anni?
-Sono trascorsi 20 anni dalla trascrizione della donazione?
-Vi è stata rinuncia all'azione di riduzione e/o restituzione da parte di tutti o alcuni dei legittimari ovvero non hanno rinunziato?
-Vi è stata o no rinunzia all'opposizione alla restituzione?

In realta' è intuibile come nessuna situazione è certa e non vi sono situazioni statiche: ad esempio potrebbero scoprirsi nuovi eredi ovvero eventi conoscibili solo alla morte del donante, anch'essa imprevedibile e la eventuale lesione di quote di legittima emerge solo dopo la morte del donante.

Noi di mutuicasa.eu abbiamo la soluzione, contattaci e sapremo come soddisfarti nelle compravendite con provenienza donativa.

Proponiamo i nostri servizi di mutuo in presenza di donazione, anche nelle seguenti località della Provicia di Lecce:
Acquarica del Capo, Alessano (frazione aggregata Montesardo), Alezio, Alliste (frazione aggregata Felline), Andrano (frazione aggregata Castiglione d’Otranto), Aradeo, Arnesano, Bagnolo del Salento, Botrugno, Calimera, Campi Salentina, Cannole, Caprarica di Lecce, Carmiano (frazione aggregata Magliano), Carpignano Salentino (frazione aggregata Serrano), Casarano, Castri di Lecce, Castrignano de’ Greci, Castrignano del Capo (frazioni aggregate Leuca, Giuliano, Salignano), Castro, Cavallino (frazione aggregata Castromediano), Collepasso, Copertino, Corigliano d’Otranto, Corsano, Cursi, Cutrofiano, Diso (frazione aggregata Marittima), Gagliano del Capo (frazioni aggregate Arigliano, San Dana), Galatina (frazioni aggregate Noha, Collemeto, Santa Barbara), Galatone, Gallipoli, Giuggianello, Giurdignano, Guagnano (frazione aggregata Villa Baldassarri), Lecce (frazioni aggregate San Cataldo, Frigole, Villa Convento zona est), Lequile (frazione aggregata Dragoni), Leverano, Lizzanello (frazione aggregata Merine), Maglie (frazione aggregata Morigino), Martano, Martignano, Matino, Melendugno (frazioni aggregate Borgagne, Torre dell’Orso, San Foca), Melissano, Melpignano, Miggiano, Minervino di Lecce (frazioni aggregate Cocumola, Specchia Gallone), Monteroni di Lecce, Montesano Salentino, Morciano di Leuca (frazione aggregata Barbarano del Capo), Muro Leccese, Nardò (frazioni aggregate Boncore, Santa Maria al Bagno, Santa Caterina), Neviano, Nociglia, Novoli (frazione aggregata Villa Convento zona ovest), Ortelle (frazione aggregata Vignacastrisi), Otranto, Palmariggi, Parabita, Patù, Poggiardo (frazione aggregata Vaste), Porto Cesareo (frazione aggregata Torre Lapillo), Presicce, Racale, Ruffano (frazione aggregata Torrepaduli), Salice Salentino, Salve (frazione aggregata Ruggiano), San Cassiano, San Cesario di Lecce, San Donato di Lecce (frazione aggregata Galugnano), San Pietro in Lama, Sanarica, Sannicola (frazioni aggregata Chiesanuova, San Simone), Santa Cesarea Terme (frazioni aggregate Vitigliano, Cerfignano), Scorrano, Seclì, Sogliano Cavour, Soleto, Specchia, Spongano, Squinzano (frazione aggregata Casalabate zona nord), Sternatia, Supersano, Surano, Surbo (frazione aggregata Giorgilorio), Taurisano, Taviano, Tiggiano, Trepuzzi (frazione aggregata Casalabate zona sud), Tricase (frazioni aggregate Lucugnano, Depressa), Tuglie, Ugento (frazioni aggregate Gemini, Torre San Giovanni), Uggiano la Chiesa (frazione aggregate Casamassella), Veglie, Vernole (frazioni aggregate Acaya, Strudà, Acquarica di Lecce, Pisignano, Vanze), Zollino.
Ciliberti Michele, Agente in attività finanziaria mandato di agenzia Avvera S.p.A.  OAM n° A12468  IVASS n° E000138751
70122 -  Bari (Ba)
Corso Vittorio Emanuele, 60
+39 351 787 5460
P.iva:  05810390723 - C.F: CLBMHL66R16H645K
Torna ai contenuti